.
Annunci online

willard
politica interna
19 novembre 2006
FINAZIARIA; PASSA IL MAXIEMENDAMENTO, POI VOTO DI NUOVO ALLA CAMERA E AL SENATO, L'ITALIA PUO' FARCELA A RISALIRE (ecco alcuni dettagli)
L'Italia puo' farcela a risalire la china. La manovra finanziaria che è scesa a 33,7 miliardi di euro tiene comunque le basi consolidatte. Passato il Maxiemendamento, oggi di nuovo voto alla Camera poi al Senato. Il progetto di riequlibrio fiscale, di riduzione del debito pubblico e del rilancio della prospettiva del Paese puo' farcela. Il Centro-Destra dopo il disastro nelle Casse dello Stato, perpetuato in 5 anni di profondo malgoverno, annaspa. Berlusconi, cerca nei Senatori a vita l'elemento deterrente per il voto al Senato. Ma presumibilmente non ce la farà.
Ma vediamo alcuni dati salienti della manovra finanziaria, a partire dalla nuova suddivisione delle aliquote IRPEF (che finalmente sembra più equa)- l'imposta sulle persone fisiche cambia volto: le aliquote salgono a 5, le deduzioni dall'imponibile vengono sostituite dalle detrazioni d'imposta. Le nuove aliquote sono 23% fino a 15.000 euro, 27% tra 15.000 e 28.000 euro, 38% tra 28.000 e 55.000 euro, 41% tra 55.000 e 75.000 e 43% oltre i 75.000 euro. La nuova Irpef, tenendo conto della trasformazione delle deduzioni in detrazioni e degli aumenti degli assegni familiari, determinera' un vantaggio per i lavoratori dipendenti con un reddito fino a 40.000 euro, i pensionati fino a 35.000 euro e i lavoratori autonomi fino a 32.000 euro. Nel dettaglio avranno un vantaggio l'89 per cento dei dipendenti con solo coniuge a carico, il 94 per cento dei pensionati e l'85% degli autonomi.
COSTO LAVORO -per le imprese arriva una riduzione del cosiddetto cuneo fiscale per un importo complessivo di circa 2,45 mld per il 2007, di 4,41 mld per il 2008 e di 4,68 mld per il 2009. Il taglio viene effettuato attraverso l'esclusione dalla base imponibile Irap dei contributi per le assicurazioni obbligatorie contro gli infortuni, le spese per gli apprendisti, le spese per il personale assunto con contratti di formazione lavoro i costi per il personale addetto alla ricerca. Inoltre, ad esclusione di banche, assicurazioni e imprese che operano in concessione e a tariffe nei settori dell'energia, dell'acqua, delle tlc, viene prevista una deduzione di 5.000 euro per ogni lavoratore a tempo indeterminato.

BOLLO AUTO-
dal prossimo anno circa il 90% degli automobilisti paghera' di piu' per il bollo auto. Sono esclusi dal ritocco i possessori di veicoli meno inquinanti 'Euro4' e 'Euro5', mentre per quelli di grossa cilindrata con una potenza superiore a 100 kw arriva il superbollo per i kw eccedenti tale tetto. Per una vettura di media cilindrata l'aumento varia da 8 a 15 euro. L'aumento scende a 1,77 euro al kw per le auto 'Euro 1', a 1,62 euro al kw per le 'Euro 2', a 1,47 euro al kw per le 'Euro3' e a 1,29 euro al kw per le auto 'Euro4'.
TAGLI AI MINISTERI -Taglio delle spese di tutti i ministeri, fatta eccezione per la protezione civile e le universita'. Il contenimento della spesa e' quantificato per il 2007 in 4,5 miliardi di euro e corrisponderebbe a circa il 14% delle spese
PRONTO SOCCORSO- TICKET OSPEDALIERI: Il ticket per gli intreventi di pronto soccorso codificati come codici bianco e verde viene fissato a 25 euro.  Esenti al di soto dei 14 anni e gli esentati dal Servizio Sanitario Nazionale.
STIPENDI PRESIDENTI ENTI - Per le aziende ex municipalizzate viene stabilito che i compensi del presidente e dei componenti del cda non potra' essere superiore al 70% delle indennita' che spettano al sindaco e al presidente della provincia dell'ente avente maggiore popolazione.
ASILI NIDO: Cento milioni di euro, per i prossimi 3 anni, andranno alla realizzazione di un piano per lo sviluppo dei servizi socio-educativi.
NON AUTOSUFFICIENTI: Nel 2007 saranno stanziati 100 milioni di euro per il fondo non autosufficienti.
ADDIZIONALE IRPEF E TASSA SCOPO: Via il blocco dell'addizionale e aumento dell'aliquota Irpef, che dallo 0,5% sale allo 0,8%. Cosi i comuni potranno contare su una maggiore autonomia dal punto di vista dell'imposizione fiscale. Sempre per i comuni viene istituita la tassa di scopo. Potra' essere introdotta allo scopo di finanziare fino al 30% della costruzione di nuove opere. L'imposizione non si applichera' ai redditi inferiori a 20.000 euro.






permalink | inviato da il 19/11/2006 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 35077 volte

Manca l'animo a chi esequisce, o per riverenza, o per
propria viltà dello esecutore.
 (Discorsi sopra la Prima Deca di Tito Livio
Machiavelli)<

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.