.
Annunci online

willard
POLITICA
14 ottobre 2008
Se invece di pensare ai dipendenti pubblici... si pensasse alla SICILIA
Brunetta accelera il suo trauma psicologico contro i dipendenti pubblici. Sono tutti da ergastolo.
Ma si... chi se ne frega... il tema dona, dà voti. Dalla sua postazione... Brunetta... colpito da chissà quale trauma, per primo la sua altezza... sembra il nazi psicologicamente deviato da problemi subiti nell'adolescenza (dev'essere stato alto come ora) o da altre frustrazioni. Nel frattempo, ovviamente, il Comune di Catania ha debiti per oltre 1 miliardo di Euro, ma ovviamente non viene dichiarato Comune Dissestato, anzi gli vengono dati altri 140 milioni di euro a fondo perduto. Nel frattempo, (ANSA) - PALERMO, 14 OTT - Cinque professionisti della sanita' palermitana sono stati arrestati dai Cc che hanno scoperto una truffa da cinque milioni di euro. Il gip ha disposto gli arresti domiciliari. Gli indagati sono accusati di aver, a vario titolo e in concorso tra loro, contraffatto, distribuito e utilizzato fustelle per la fornitura di: pannoloni per l'incontinenza, di alimenti per ciliaci e articoli per medicazione, 'traendo in inganno l'ufficio preposto al rendiconto dei rimborsi dell'Ausl6 di Palermo'.
Altri 5 milioni di Euro. Fra gli inganni. M anon fatti da semplici impiegati, bensi da altissimi DIRIGENTI... quelli che Brunetta invece sembra difendere. 
E Brunetta ovviamente se la rifà con i dipendenti pubblici, ossia quelli che fanno vivere anche Lui. E perchè LUI non è un dipendente pubblico?. E perchè allora non deve sottostare alle regole nazi che vuole mettere??? Io penserei più alla sfacelo del SUD ITALIA, la Sicilia spende da sola oltre il 30 % in più del Bilancio statale della FINLANDIA... MEDITATE gente, MEDITATE.



permalink | inviato da willard il 14/10/2008 alle 11:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 35083 volte

Manca l'animo a chi esequisce, o per riverenza, o per
propria viltà dello esecutore.
 (Discorsi sopra la Prima Deca di Tito Livio
Machiavelli)<

Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa.