Blog: http://willard.ilcannocchiale.it

LA POLITICA NON PIACE, MOLTO PIU' BELLI I REALITY - notizia EURISPES

ADOLESCENTI INFASTIDITI DALLA POLITICA, AMANO I REALITY

ROMA - Sicuri di sé, appassionati dei reality tv, più propensi a farsi amare che ad amare, gli adolescenti italiani sono infastiditi dalla politica. Di fatto, non la capiscono o non ne sono proprio interessati. E' l' identikit dell'adolescente secondo Eurispes e Telefono azzurro che questa mattina hanno presentato il rapporto sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza. L'identikit è frutto di un'inchiesta realizzata su 1.242 adolescenti di età 12-19 anni.

- DISAFFEZIONE DALLA POLITICA. Il 70,8% degli adolescenti è poco (33,2%) o per niente (37,6%) interessato alla politica. Solo circa il 7% ne è attratto. Il 53,7% ammette però di capirla poco o per niente. Il problema riguarda i contenuti ma anche la comunicazione: più dei 2/3 dei giovani pensa che i politici siano poco (45%) o per nulla (24%) chiari. C'é poi un problema di affidabilità dei politici: il 71,3% nutre poca (41,7%) o per niente (29,6%) fiducia. I ragazzi avvertono anche la necessità di 'svecchiare' la classe politica.

 - META' ADOLESCENTI VEDE REALITY. Il 56,4% dei ragazzi vede da 1 a 3 ore; il 13,1% da 4 a 5 ore, il 5,6% per più di 5 ore. Nell' 83,9% si tratta di una fruizione senza alcun controllo da parte degli adulti. La tv si vede per passare il tempo (46,4%) o per divertirsi (22,6%). Il 13,3% è spinto dal desiderio di essere informato; l'8,4% sostiene che la Tv gli fa compagnia. I programmi più visti sono i film (95,4%), i tg ed i programmi di informazione (70,6%), i programmi comici e di satira (70,2%), i cartoni (64,1%), i programmi musicali ed i varietà (63,4%). La metà dei ragazzi (50,9%) segue in Tv i reality show.

- CRESCE UTILIZZO PC. Il 93,3% degli adolescenti utilizza il computer, percentuale in cresciuta rispetto al 2005 (89,4%). Il 13,7% degli adolescenti non si collega mai ad Internet. Sul Web si cercano soprattutto informazioni (88,6%) e materiale per lo studio (81,2%). Estremamente diffuso inoltre il download dal Web di musica, film, giochi o video (73,8%).

 - AI GIOVANI PIACE L'E-COMMERCE. Il 24,5% afferma di utilizzare Internet per fare acquisti on line.

 - LA CYBER-COMITIVA. Circa un 1/3 dei ragazzi ha conosciute amicizie tramite Internet (34,2%). La chat prevale fra i modi per comunicare (74,8%), seguita a grande distanza dalla posta elettronica (6,9%) e dai giochi di ruolo (3,1%).

- ALLA RICERCA DI IDENTITA'. Il 61,4% afferma di aver simulato in Internet personalità diverse da quelle reali. Ha attuato questo comportamento qualche volta il 44,7%, spesso il 10,3% e sempre il 6,4%.

- GIOVANI SODDISFATTI. La maggioranza dei ragazzi si dice soddisfatto di quello che ha. Il 25% dispone di più del necessario. La fonte primaria della felicità è nell'essere amati (30%), mentre il sentimento corrispettivo (l'amare) registra appena il'11,4% dei consensi.

- LA RACCOMANDAZIONE SERVE. Avere conoscenze ed appoggi viene considerato indispensabile per farsi avanti nel mondo del lavoro dal 22,2% dei giovani ed abbastanza importante per il 36,6%.

- NON SANNO COS'E' L'EUTANASIA. Il 59,8% dei giovani è favorevole al divorzio; la fecondazione artificiale raccoglie il 47% dei consensi. Sull'eutanasia è favorevole il 43,6% dei giovani ma il 19,1% ha detto di non sapere cos'é. La pena di morte è approvata da quasi 1/4 dei giovani (24%).

- GRANDE RILEVANZA ALL'ESTETICA. Il 67,1% pensa che essere abbronzati d'estate sia molto o abbastanza importante. E' molto importante per il 33%. Il piercing è una forma di trasgressione per il 13%. Il ricorso alla chirurgia estetica è maggiore fra i maschi: il 2,7% contro l'1,8% delle ragazze. Si è ricorsi alla chirurgia per eliminare un difetto evidente (8%) o diventare più attraenti (8%), ma anche in seguito ad un incidente (6,7%), o su consiglio di amici (1,3%) o dei genitori (8%).

- SICURI DI SE' STESSI. Poche le circostanze che mettono in imbarazzo i giovani, come prendere l'iniziativa con una persona che piace (molto o abbastanza imbarazzo nel 57,3% dei casi) o fare un discorso in pubblico (58,9%). Si sentono molto o abbastanza imbarazzati quando sono al centro dell'attenzione il 44,9% dei ragazzi, quando devono fare amicizia con una persona nuova il 20,3%. Mostrarsi in costume da bagno è imbarazzante solo per il 18,9%.

Pubblicato il 17/11/2006 alle 12.46 nella rubrica Comunicazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web